Qualche parere non richiesto

Una domenica senza moto può essere riempita anche con riflessioni in libertà.

Non mi piacciono tutti i ministri del governo Renzi, alcuni li trovo proprio sbagliati

La cosa importante è che non li ho scelti io ma il Presidente del Consiglio incaricato (nonostante i giusti caveat di @carloalberto su Padoàn) e quindi dopo avere “percepito” perplessità mie e di altri ora li osservo lavorare, guardo quello che faranno da ora in avanti e non quello che hanno fatto in passato.

Il voyeurismo giornalistico raggiunge nuovi record di bassezza quasi quotidianamente

I commenti su abbigliamento e fisico di alcuni ministri, le 33 foto per l’arrivo a Roma della moglie di Renzi, le 15 per la sua uscita per andare a messa. Si travalica il diritto/dovere di cronaca per scavare nelle singole espressioni, atteggiamenti e posture: che giornalismo è leggere il futuro del governo nel sorriso del figlio di un politico o in un (non dimostrato) rimprovero di un padre ad un figlio quando si deve uscire di casa?

Le donne: le peggiori nemiche della parità albergano tra di loro

Per quanto poco valga Twitter come misura del paese complessivo, i commenti acidi su fondoschiena, colori dei vestiti e scarpe di ministri visti in rete erano tutti da parte di donne, peraltro di estrazione e professioni completamente diverse. Se anche qualche uomo li ha pensati, non sono certo stati riproposti più e più volte. Ora, perché se un commento “inutile” lo fa un uomo lo chiamano “becero maschilismo” e se lo fa una donna non si può chiamarlo “invidia del successo altrui” pena l’essere tacciati, appunto, di “becero maschilismo”?

Pari oppportunità

Grandi polemiche sulla mancanza del relativo ministero, a parte quella persona disturbata che usa l’account @borsapretporter che dopo avere mesi fa detto “se le donne stessero a casa ci sarebbe più lavoro per i mariti” ieri si è distinta per un tweet a dir poco schifoso . Queste persone, curiosamente sempre con pseudonimi in modo da potere insultare senza essere chiamate a risponderne, usano la rete per diffondere il proprio veleno e si alimentano con il supporto che ricevono online. Sarebbe interessante vedere come si comportano quando nella vita reale sono di fronte alle persone che dileggiano ed insultano online.
Per quanto riguarda la scelta di non avere un ministero dedicato, secondo me le pari opportunità non ne hanno bisogno: quello che serve è che ogni ministro faccia quello che serve all’interno del proprio dicastero perché diventino e restino realtà.

Il tempo fornisce spesso conferme

Le persone con i tweet più volgari o offensivi degli ultimi giorni sono le stesse con le quali ho discusso tempo fa proprio per la loro aggressività, volgarità e, dal mio punto di vista, mancanza di obiettività. Con altre ci sono momenti di accordo e disaccordo ma quando alla base c’è il rispetto del prossimo si riesce sempre a dialogare anche su argomenti nei quali le idee sono opposte: uno scazzo ogni tanto può succedere (vero @aleguerani ?) ma poi rientra tutto nella normale dialettica tra persone appassionate alle proprie idee.
Le persone cattive, quelle  che se potessero sostituire alla tastiera una boccetta di veleno eliminerebbero chiunque non la pensa come loro (vedi una famosa impiegata statale che scrive su numerosi “giornali” e che odia il genere femminile con ogni grammo della propria misera persona compiacendosi al contempo solo del linguaggio aulico e dell’attenzione di alcune twitstar), non meritano nemmeno che ci si arrabbi con loro: vanno solo tenute lontane.

Fortunatamente poi su Twitter ci sono le perle che fanno tornare il sorriso. L’ultima che mi è capitata è di @svagaia: “Democrazia significa poter parlare di tutto, non dovere parlare di tutto”.

Con questo post ho voluto esercitare, non so quanto bene, proprio questa visione di democrazia: avrei molte più cose da dire ma non è obbligatorio che lo faccia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...