Le bugie oggi hanno il camice

Capita a tutti di dire o scrivere una sciocchezza, però ci vuole serietà e anche un bel po’ di umiltà per ammetterlo.

Un gruppo di delinquenti (probabilmente anche dementi, come dice il buon @AleGuerani) ha perpetrato atti vandalici ai danni di una manifestazione utilizzando come motivazione il loro essere “vegani” e il desiderio di combattere il consumo di carne.
Tutte le persone di normale intelligenza, di ogni abitudine alimentare, hanno condannato la cosa.

Finita lì? Ovviamente no, perchè ecco apparire i tuttologi che, forti delle loro conoscenze del veganesimo e della psicologia comportamentale hanno cominciato a sparare accuse generalizzate a tutti.

Le “perle di saggezza” della giornata le pronuncia @PaolaSMD.

Prima paragona le persone di quel gruppo agli anti-abortisti che assaltano i medici non obiettori, dimenticando che c’è comunque una bella differenza tra danneggiare cose (fatto gravissimo e non giustificabile) con chi spara o aggredisce fisicamente le persone.

Non contenta, decide di generalizzare ulteriormente e prende di mira tutti i vegani dicendo che l’obiettivo è compiere violenza sull’uomo e aggiunge poi che mangiare carne aiuta ad avere pensieri migliori.

Avendo ricevuto risposte da vegani e non che le fanno notare come le sue generalizzazioni ed i luoghi comuni siano proprio fuori luogo, invece di prendere coscienza di avere scritto delle scemenze la mette sullo scherzo e una volta ancora offende i vegani dicendo che sono permalosi a causa delle loro abitudini alimentari.

Morale della giornata: l’ennesima persona che, lasciando senza accorgersene cadere un momento la maschera, il camice in questo caso, che indossa per farsi ammirare per la sua serietà e scientificità, mostra i suoi sentimenti totalmente ascientifici e di odio per chi non comprende e poi cerca, trovandola, la compassione dei tanti che corrono in suo soccorso contro le “milizie” che l’hanno aggredita.

Per capirsi, le avremo risposto in 5, massimo con 3 tweet a testa, vittimismo va bene ma così scade proprio nel ridicolo, lei e quelli che l’hanno difesa senza controllare se era vero che fosse stata attaccata o meno.

Disclaimer: ho sempre odiato sia i ruffiani che i falsi, sia che lo facessero per un salario che per un po’ di followers su Twitter.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...