Il valore degli impegni presi

A tutti noi, da bambini, è stato insegnato il valore della nostra parola. Sfido chiunque a mostrarmi un genitore che dica ai propri figli “prometti quello che ti pare e rispettalo solo se poi ti va”.
Generazioni di esseri umani, soprattutto uomini (le donne si sa sono giustamente un po’ più attente perchè abituate alle promesse degli spasimanti) si sono accordati con strette di mano perchè “la mia parola è la mia faccia e non potrei guardarmi allo specchio se mancassi di mantenerla” (in varie versioni dialettali anche molto colorite).

Negli ultimi decenni il valore degli impegni presi da tantissimi personaggi italiani, politici, imprenditori, sportivi, intellettuali, giornalisti, è stato spesso inferiore al valore della carta e dell’inchiostro necessario per scriverli. Ora il costo è calato ancora perchè gli impegni si prendono spesso digitando su una tastiera ma il valore di molti impegni continua ad essere più basso. E questo non può non lasciare un segno in chi mille volte patisce le conseguenze di impegni presi da altri e non rispettati.

In questi giorni persone che stimo, uomini e donne seri che nel proprio lavoro sono certo non mancherebbero mai alla parola data, trovano accettabile che il Governo (peraltro solo in carica per gli affari correnti e qui si potrebbe disquisire se mancare ad un impegno preso da un governo in carica sia un “affare corrente”) non rispetti un impegno preso solennemente in un Tribunale.

Se fossi certo che si tratta di pietas per i 2 soldati (peraltro rei confessi di avere ucciso altri uomini) forse riuscirei anche a capirlo, ma ho la sensazione che si tratti in molti casi di un desiderio di uguaglianza verso il basso: “se il governo non mantiene le promesse che fa a me che sono  un cittadino, chissenefrega se non le mantiene con un’altra nazione”.

Forse il mio problema è che la frase “mal comune mezzo gaudio” l’ho sempre trovata da vigliacchi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...